Questo sito utilizza cookie. Ulteriori informazioni.

Contattaci

Prima di poterti rispondere, abbiamo bisogno di alcune informazioni. Compila il modulo sottostante. Ti risponderemo entro 24 ore.


  • FlexLink AB
  • Phone:
  • info@flexlink.com
Verificare che le informazioni nei campi siano inserite correttamente, quindi convalidare
Email inviata
Qualcosa non va! Prova di nuovo


Elevata versatilità in spazi ridotti


Farmaceutica

Quando lo stabilimento italiano di una nota casa farmaceutica internazionale è stato scelto come piattaforma principale per la produzione di antibiotici in polvere per bambini, si è trovato costretto a riconfigurare tre linee di produzione di flaconi.

Sfida
Riconfigurare, in uno spazio estremamente limitato, tre linee di produzione esistenti, parti delle quali erano ubicate in ambienti di camera bianca.

Soluzione
Sollevatori wedge per il sollevamento dei prodotti e lo sgombro dei passaggi e accumulatori per il bilanciamento della linea.

Vantaggi
Una soluzione a ingombro ridotto con caratteristiche di bilanciamento della linea, per limitare le strozzature e aumentare l'efficienza.

Dal riempimento all'imballaggio

Nella prima sezione, i flaconi vengono posizionati e puliti, quindi sono trasportati in ambienti sterili per essere riempiti e sigillati. Dopo la fase di pulitura, i flaconi passano attraverso un agitatore, un avvolgitore e un imballatore di scatole, e alla fine raggiungono l'area di palletizzazione.

Sollevamento dei flaconi in ambiente sterile

Per sollevare i flaconi nell'ambiente sterile e creare una serie di passaggi per gli operatori, FlexLink ha installato un sollevatore verticale con facchini flessibili in gomma per una movimentazione delicata ed efficiente.

Parte dell'intervento consisteva anche nel bilanciare la linea in modo che l'agitatore avesse un ingresso equilibrato. FlexLink ha dovuto usare un sistema già esistente proveniente da uno stabilimento di Puerto Rico ma è intervenuta per adattarlo alle linee esistenti. Due sistemi di accumulo aggiuntivi sono stati inoltre forniti da FlexLink.

Movimentazione delicata di contenitori con imballo termoretraibile

In una delle linee di produzione, i flaconi non sono confezionati in scatole ma imballati con imballi termoretraibili. “Durante il trasferimento dalla macchina di imballaggio termoretraibile alla macchina di pallettizzazione, si deve assolutamente evitare che l'imballaggio venga forato dalle maglie delle catene”, spiega Cristina Garzelli. “Abbiamo quindi consigliato di usare il nostro convogliatore XB con una catena di 175 mm di larghezza che presenta maglie sovrapposte le quali restano chiuse anche nelle curve. Questo design consente di ridurre al minimo il rischio di inceppamento e di lacerazione della pellicola termoretraibile”.

Nuovi requisiti di versatilità

"Con l'uso delle linee di produzione di Puerto Rico siamo in grado di apprezzare sempre di più la flessibilità di FlexLink", spiega il responsabile della manutenzione del cliente. "Abbiamo dovuto riconfigurare le linee produttive con l'integrazione di componenti provenienti da Puerto Rico. La versatilità di FlexLink ci ha consentito di riprogettare la configurazione del convogliatore senza grosse difficoltà e, allo stesso tempo, ci ha permesso di risolvere nuovi problemi".

Facile assemblaggio

“Grazie alle facili procedure di assemblaggio, montiamo sempre da soli i componenti FlexLink. FlexLink ci offre tutto il supporto tecnico di cui abbiamo bisogno. Chiediamo spesso tempi di consegna molto brevi e loro riescono sempre a soddisfare le nostre richieste”, conclude il responsabile della manutenzione.